Misurarsi con l’oceano

Quando la vela diventa avventura, voglia di esplorare e conoscere culture diverse per promuovere la tutela del mare. Archeosailing, il programma di vela, mare e cultura mediterranea, ideato sei anni fa dal velista palermitano Fulvio Croce, ha già partecipato alla regata Palermo-Montecarlo 2012 con l’imbarcazione Bulbo Matto, un Sun fast 43 di serie. Una rotta che poi a novembre lo ha portato ad attraversare per la prima volta l’Oceano Atlantico con la flotta dell’Atlantic Rally for Cruiser (ARC), giunto alla sua 28ma edizione, ottenendo un ottimo 5° posto di categoria, con una veloce traversata di 17 giorni.
L’oceano è un’avventura che molti velisti anche non professionisti inevitabilmente prima o poi sognano, e in molti casi realizzano. Per Fulvio Croce, supportato dal Club Canottieri Roggero di Lauria di Palermo, di cui è socio dal 1970, un indimenticabile punto di arrivo dopo anni di regate e di navigazioni attorno alle coste siciliane ed in giro per il Mediterraneo. Una prova di grande sintonia di gruppo, cui ha fatto parte anche la figlia Alessandra, e di forte impatto con il mare.
All’ARC hanno partecipato oltre 220 barche, su un percorso di 2800 miglia da Las Palmas di Gran Canaria a St Lucia dei Caraibi. La barca siciliana, attrezzata per navigare ad impatto zero, assolutamente autonoma per acqua ed energia, ha navigato nel 2013 e 2014 nel mar dei Caraibi, transitando il Canale di Panama nel 2015 per poi esplorare in particolare le isole meno toccate dal turismo di massa, alla ricerca degli angoli di mare e di natura incontaminati, dalle Piccole Antille alle Galapagos, fino al Messico. Nel 2016 abbiamo navigato lungo tutta la costa pacifica del Messico, fino a La Paz ed il Mar di Cortes.
M. Laura Crescimanno addetto stampa Archeosailing

L’armatore e la barca
Tesserato FIV dal 1965, Fulvio Croce è un grande amante del mare e della natura, ha saputo ben coniugare il suo lavoro di ingegnere ambientale con l’hobby di velista sportivo e crocieristico, partecipando a regate in tutta Italia, sempre distinguendosi per risultati e spirito sportivo. La sua attuale barca è “Bulbo Matto” un Jeanneau Sun Fast 43 in ottime condizioni, veloce e ben armato, con il quale ha partecipato tra l’altro in questi anni alla Settimana di Capri nel 2009 (5° partecipazione), alla Tre Golfi di Napoli, e al giro di Sicilia Targa Florio del Mare nel 2010 e nel 2011 (3° assoluto).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>